Notizie da Ouagadougou 29 settembre 2007

Samsk le Jah nuovamente minacciato

 

Il musicista e conduttore radiofonico burkinabè Samsk le Jah ieri sera 28 settembre, è stato nuovamente vittima di una grave intimidazione.

Come tutti i venerdì sera Samsk era nel pieno della sua trasmissione radiofonica, quando la sua auto è stata incendiata.

Questo vile atto intimidatorio fa seguito ad una serie di minacce che perdurano dallo scorso mese di aprile, quando aveva ricevuto per posta elettronica, due minacce di morte.

Il testo del primo messaggio del 18 aprile diceva: "noi abbiamo ucciso Thomas Sankara, non è successo niente, abbiamo abbattuto Norbert Zongo, non è suceso niente. Anche per te il tuo turno non è lontano. Devi sapere che il Presidente Compaoré è una benedizione divina. Invece di criticare le sue iniziative di sviluppo, occorre piuttosto aiutare la crescita del nostro paese".

Questo il testo del messaggio del 28 aprile: "Di al tuo PDG che se non vuole che la sua casa crolli su di te non dobbiamo più vederti nella sua casa perché le bombe e i lancia missili non ci mancano per farti crollare addosso l’edificio un venerdì alle h.20. Bisogna che tu sappia che la tua denuncia alla polizia non ha senso perché chi sta per ammazzarti non è della polizia ma è ancora molto più in alto di lei".

Sams’K è un musicista molto popolare a Ouagadougou nonchè membro attivo del collettivo di preparazione degli eventi del 20° anniversario.

Domenica 2 settembre si era esibito in un grande concerto al Teatro ATB de Ouagadougou. Ora più che mai vanno compiute azioni di denuncia dell’accaduto, di protezione, sostegno e vicinanza al nostro amico e compagno Samsk le Jah.

A tutti coloro che sono intenti all’organizzazione degli eventi per ricordare il Presidente Thomas Sankara in Italia e nel mondo, rivolgo un appello di attenzione reale e di solidarietà per Samsk le Jah.

 

Per il Comitato Italiano Sankara XX

Segreteria di Torino

Patrizia Donadello

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.